TITOLO IV
MODALITA’ E CRITERI DI AMMISSIONE

Art. 9 - Domanda di pre-iscrizione

La domanda di pre-iscrizione, redatta su apposito modulo predisposto dalla direzione della Scuola dell’Infanzia e Nido Integrato, può essere presentata in qualsiasi periodo dell’anno.

Art. 10 - Domanda di iscrizione

La domanda di iscrizione, redatta su apposito modulo predisposto dalla direzione della Scuola dell’Infanzia e Nido Integrato, deve essere presentata alla scuola corredata dai seguenti documenti:

- Attestazione dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente ( I.S.E.E. ), per godere delle agevolazioni, coloro che non accompagnano la domanda con la certificazione ISEE , o hanno l’ISEE superiore all’ISEE massimo, pagano la tariffa intera;
- certificato attestante le avvenute vaccinazioni obbligatorie;
- ogni altro documento ritenuto utile all’ammissione.

Art. 11 - Iscrizione

L’iscrizione al Nido Integrato può essere effettuata in due periodi:

1 - PRIMO PERIODO: nel mese di GENNAIO di ogni anno per l’inserimento all’inizio dell’anno scolastico.
2 - SECONDO PERIODO: dal 1 SETTEMBRE al 23 DICEMBRE di ogni anno per inserimento ad anno educativo avviato, per la copertura di eventuali ritiri avvenuti durante il primo quadrimestre dall’anno scolastico in corso, ma non dopo il 23 dicembre.

Art. 12 - Priorità di ammissione

Hanno titolo di precedenza all’ammissione al Nido Integrato, secondo l’esatto ordine di seguito elencato:

1. bambini disabili o in situazioni di rischio o di svantaggio sociale residenti nella frazione, segnalati dai Servizi Sociali del territorio dell’Azienda U.L.S.S. 21;
2. bambini che abbiano frequentato il Nido Integrato di Vangadizza nell’anno scolastico precedente;
3. bambini residenti nel Comune di Legnago;
4. bambini non residenti.

Ad ogni domanda di ammissione verrà assegnato un punteggio, secondo i criteri sottoriportati:

.
nucleo di convivenza familiare composto da due genitori che lavorano punti 10
. nucleo di convivenza familiare composto da due genitori di cui solo uno lavora punti 5
. nucleo di convivenza familiare composto da un solo genitore che lavora punti 15
. nucleo di conv. fam. con presenza di altri figli minori, di età inferiore ad anni 12 punti 1 ogni ulteriore figlio

A parità di punteggio, viene data precedenza all’ordine cronologico di arrivo al protocollo della Scuola dell’Infanzia e Nido Integrato “Maria Bambina”.

Art. 13 - Formazione della graduatoria

Le domande di pre-iscrizione presentate entro il 31 dicembre, concorrono a formare una graduatoria nel rispetto delle priorità di ammissione di cui all’art. 12, che viene utilizzata, compatibilmente con i posti disponibili, fino ad esaurimento; gli esclusi andranno ad aggiornare la graduatoria già approvata ed in vigore per l’anno scolastico in corso.

Art. 14 – Esame delle domande

Le domande vengono esaminate da una apposita Commissione interna, la quale redige una graduatoria che viene trasmessa al Comitato di Gestione.
Entro il mese di gennaio, viene comunicato ai richiedenti, mediante telefonata l’ammissione del proprio figlio al Nido integrato e successivamente con comunicazione scritta, invitati a completare l’iscrizione con l’apposita domanda ed il versamento della quota d’iscrizione, non rimborsabile, e del 50% della retta, che saranno trattenute come deposito cauzionale e rimborsate entro il mese di dicembre. Tale cauzione non sarà rimborsata nel caso di mancata frequenza o ritiro.

Qualora il richiedente o chi per esso non si presenti o non trasmetta per iscritto la conferma entro la data indicata nella comunicazione inviata, sarà considerato rinunciatario; sarà interpellato con le medesime modalità il richiedente collocato in graduatoria nella posizione di primo non ammesso.

Nel mese di giugno si svolge l’assemblea dei genitori dei bambini nuovi iscritti al Nido Integrato, per organizzare l’ambientamento graduale con la presenza di un genitore.

Art. 15 - Rette

La famiglia contribuisce al costo del servizio del Nido Integrato in relazione alle proprie condizioni economiche nel rispetto della normativa regionale e dell’Ente. Le rette di frequenza non possono superare il costo del servizio al netto del contributo regionale.
Il Comitato di Gestione stabilisce con propria deliberazione i valori delle fasce e le relative rette applicate. Nello stesso atto vengono stabilite la quota d’iscrizione annuale e le rette di frequenza a carico dei bambini non residenti.
Le rette devono essere pagate entro il 10 del mese frequentato, con versamento sul bollettino di C/C postale n. 14040372 intestato a SCUOLA MATERNA «MARIA BAMBINA», oppure, con bonifico bancario presso UniCredit Banca cin P ABI 02008 CAB 59542 N° conto 4542947

In caso di assenza per tutto il mese oppure per presenze di soli cinque giorni (esclusi sabato e domenica ), è previsto un contributo fisso mensile stabilito annualmente dal Comitato di Gestione.

Nessuna detrazione sarà effettuata per frequenza giornaliera a part-time. Nessuna detrazione sarà effettuata per assenze inferiori a giorni 25.

Il Comitato di Gestione, previa richiesta scritta del genitore, può prendere in considerazione eventuali riduzione o esenzioni al pagamento del contributo.
In caso di due fratelli frequentanti il Nido Integrato, il primo paga la retta per intero, il secondo può usufruire di una riduzione del 20% sulla retta calcolata per il primo fratello; in caso di tre o più fratelli, il terzo ed i successivi pagano una retta pari al 50% dell’intero importo calcolato per il primo fratello.
In caso di chiusura per cause di forza maggiore non dipendenti dagli utenti, la retta del mese successivo viene ridotta in diretta proporzione con il numero dei giorni di servizio non usufruiti o di riduzione dell’orario di apertura, relativi al mese precedente.
In caso di ritiro definitivo del bambino, i genitori devono darne comunicazione scritta prima del ritiro effettivo e comunque entro e non oltre il giorno 10 di ogni mese. La comunicazione avrà valore, ai fini della sospensione della retta, dal mese successivo a quello di presentazione. Le comunicazioni di ritiro presentate oltre il predetto termine comporteranno ai genitori l’addebito della retta del mese successivo a quello di presentazione.